Intervista (doppia)

In occasione della presentazione di giorno 3 marzo al Magneti Cowork, ho rilasciato quest’intervista. L’hanno mandata in onda in due riprese (potenza del marketing!) e anch’io così ve le propongo.

Vi aspetto numerosi.

 

Cambio di passo

Dopo oltre tre mesi di presentazioni, dopo tante soddisfazioni (soprattutto dovute agli sguardi, che ricordo uno per uno anche se sono tanti e molteplici, di chi, alla fine delle performance, è venuto ad intrattenersi con me) qualcuno potrebbe pensare che, basta, è arrivato il tempo di riposarsi un po’, di riprendere fiato, magari facendo la fredda contabilità dei libri venduti.
Confesso che questo pensiero, sia pur comprensibile, non mi ha, però, minimanete sfiorato. Un’alchimia mi ha rapito, confesso anche questo, ed è il contatto col pubblico, faticoso ma gratificante al tempo stesso, che vuol dire voglia di salire ancora su un palco, gioia nel vedere quegli occhi nell’ombra che scrutano il mio parlare illuminato dalla luce del riflettore. Emozioni che non si possono racchiudere in poche parole.
No, non mi fermo, non adesso almeno, e anzi eccomi di nuovo qui ad annunciare un cambio di passo. Tre presentazioni di fila (le noterete nel calendario degli eventi) toccando per la prima volta i circoli palermitani, luoghi apparentemente inaccessibili e che invece mi hanno accolto con cortesia e calore. Altri visi mi aspettano, altre chiacchierate a fine presentazione, altre dediche da lasciare nel cuore di molti. Non mi fermo, non ne ho la minima voglia. A presto, quindi, e alle prossime infaticabili novità.

Ritorno a casa

Oggi (12 gennaio 2018) sarà come un ritorno a casa. Presenterò in anteprima, infatti, il mio ultimo romanzo “Il Campo della Stella” al Don Bosco Ranchibile di Palermo, nell’ambito dell’open day del liceo classico. Ho passato 8 stupendi anni in questo istituto a cui sono molto legato, e presentare lì, in anteprima assoluta, il mio romanzo, peraltro all’interno dello splendido teatro e con moltissimi ragazzi, insegnanti e semplici curiosi, sarà un’emozione fortissima.

Ho molte novità per questo 2018 che è iniziato alla grande, ma saprete tutto a suo tempo.
Un’ultima curiosità: entrambi i miei libri stanno andando benissimo su Amazon, ma quello che mi ha stupito è che ben 12 copie de “Il Campo della Stella” sono state comprate da un utente che si trova… in Ohio, negli Stati Uniti! Giuro che non ho parenti lì 🙂
Un abbraccio e a presto.

The show must go on!

Ringrazio vivamente chi ha avuto il coraggio di intervenire alla mia presentazione di sabato scorso, 2 Dicembre, al Parco Fondo Badia. Li ringrazio perchè il tempo è stato davvero inclemente (pioveva e faceva freddissimo), perchè il sito della presentazione era altresì al freddo senza stufe, perchè, per un equivoco con gli organizzatori, lo spettacolo si è svolto in uno scenario esageratamente buio, perchè ad un certo punto (per fortuna alla fine) anche la tecnologia ci ha abbandonato e ho terminato senza microfono, senza video e senza musica. Li ringrazio vivamente, dicevo, ma sono certo al contempo che per me è stata una palestra importantissima. Andare avanti, infatti, nonostante tutti questi disguidi, mi ha molto fortificato e convinto delle mie capacità. Riuscire a terminare, non gettare la spugna, prenderla, anzi, a ridere, e ottenere comunque un buon successo in termini di applausi e vendite, è stata davvero un’impresa grandiosa!

I vostri abbracci e i vostri complimenti hanno portato un calore inesprimibile in una serata altrimenti glaciale.

E poi, come si dice, the show must go on, e il mio, di show, non poteva fare eccezione

TORNA SU